UNDA è una VISIONE , una luce che mi guida da quando sono nato.
La nostra mission è OSARE oltre gli standards,oltre ogni limite,

attraverso territori creativi inesplorati,

per EVOLVERE il nostro stato vitale.
È un inno alla VITA.
UNDA deriva dal latino e vuol dire ONDA.
Tutti viaggiamo su frequenze di onde che VIBRANO

e il SUONO è un’oscillazione di onde,

proprio come il mare, il canto di un delfino e il battito cardiaco.
È un’esperienza multisensoriale.
..è VITA…e la VITA è AMORE.
Siamo fatti per amare e l’AMORE è il suono armonico dell’Universo.
Questa visione è per chi ama..è concepita in Italia da chi ama..

e se stai leggendo questo vuol dire che ami, proprio come me…
I WAS BORN AMANDO” – Fabio Genito

UNDA è una STYLE FACTORY italiana non-lineare.

E’ una celebrazione alla vita.

La vita è gioia. La gioia produce benessere. Il benessere produce evoluzione.

Ispirati dalla visione creativa di Fabio Genito e da un bisogno profondo di “evolversi per evolvere” attraverso suoni, forme e stati d’animo, nasce questa grande sinergia Made in Italy per rivoluzionare lo STILE mondiale e fare INNOVAZIONE e AVANGUARDIA, creando VALORE attraverso il potere della BELLEZZA UNIVERSALE.
Siamo l’anti status-quo. Siamo un insieme di persone di successo provenienti da settori apparentemente dissonanti, culture ed esperienze diverse, armonicamente coincidenti grazie alla forza del concept e con un comune denominatore : ESSERE NOI STESSI.
Sfruttando il potenziale illimitato che è in ogni essere umano, modulandolo attraverso canali emozionali universali (musica, moda, design, arte, grandi eventi non-lineari, urbanizzazione di nuovi spazi, diffusione della cultura ed estetica propriamente italiane, marketing non-convenzionale), arriviamo a coprire l’intero Pianeta con NUOVE FORME DI INTERAZIONE e NUOVI MODELLI DI BUSINESS.
Nell’era del digitale, la vera natura della vita diventa il RITORNO ALLE ORIGINI e un rinnovato SPIRITO DI AGGREGAZIONE ORGANICA.
Ecco perché il nostro mantra è “I WAS BORN AMANDO” .
I WAS BORN AMANDO è la nostra prima capsule collection che prende vita attraverso l’unicità di stampe, design e materiali grazie all’esperienza e al know-how d’eccellenza di maestri e artigiani italiani.
E’ Made in Italy fatto con AMORE.
UNDA è un SOGNO che cambierà la vita di milioni di persone.

La nostra storia

“Mi chiamo Fabio Genito, sono un dj / music producer e designer italiano.
Vengo da un’esperienza ventennale nell’industria musicale e da una scena “di nicchia” underground che mi ha dato molte soddisfazioni e mi ha cambiato la vita per molti aspetti.

Negli ultimi vent’anni ho viaggiato per diversi Paesi del Mondo grazie alla musica (e ovviamente tuttora continuo “il viaggio”).
La musica mi ha insegnato a percepire la vita in maniera “aperta” . Ciò che i programmatori chiamano “open source”.
Ogni viaggio mi ha regalato pezzi di culture diverse e ha acceso nuovi pattern dentro di me.
La gavetta e l’esperienza in diversi ambiti mi hanno insegnato a dare valore a ogni singolo attimo.
La curiositá perenne, la fame di conoscenza continua e la necessita’ di evolvere per migliorare sono cio’ per cui vivo.
La vita é un viaggio straordinario che ho scelto di vivere senza compromessi (assumendomene ogni responsabilitá, nel bene e nel male).
L’esigenza di esprimere concetti, forme e stati d’animo attraverso la creativitá é qualcosa di meraviglioso e assurdo allo stesso tempo.

Qualcosa di magico che muove il mondo e un enorme potenziale che tutti abbiamo dentro di noi…ciò che io chiamo DUCKY.
Ho incontrato tanta gente durante i miei viaggi, esseri umani di ogni genere, ma pur sempre esseri umani.

Unda come etichetta discografica nasce da un forte bisogno di avere una voce indipendente da ogni imposizione di mercato, senza regalare piú nulla a nessuno, in un’industria musicale in cui musica e talento sono, ormai, un miraggio.
Abbiamo settato la label su qualitá e ricerca, per sviluppare un sound identificativo , in totale libertà espressiva, senza limiti di sorta. Qualcosa di inesplorato ma fortemente radicato alle origini mediterranee, influenzato molto dalla “house music” (intesa come movimento vissuto sin dalla sua nascita e non come genere musicale) . Non ci associamo a nessun genere musicale.
Chi categorizza la musica in generi musicali é ignorante, poiché ne ignora l’essenza primaria. I generi musicali sono una pura invenzione di mercati devastati. Ciò che conta nella musica è solo una cosa ed è strettamente personale : mi piace o non mi piace.
Non avevo ancora un nome e un logo ma sapevo bene da dove partire: dalla cultura underground da cui provengo. L’idea , chiaramente, era quella di OSARE su ogni fronte e produrre SUONI VIVI , fuori da ogni logica “commerciale”. Non solo “house” , per intenderci, ma con diverse influenze e un fattore etnico importante, per scoprire atmosfere inesplorate senza limiti di sorta. E cosi’ ne venne fuori UNDERGROUND NOT DARED ATMOS (atmosfere underground non osate).

Ma non ero ancora soddisfatto..sentivo che mancava qualcosa che potesse rappresentare il lato piu’ spirituale e profondo della mia visione.

Ed era li’ , davanti a me, vista l’origine latina della parola UNDA e il suo significato. Vuol dire ONDA , e il suono non è altro che un’oscillazione di onde che vibrano su frequenze.

Sviluppai così tutto il concept, in maniera del tutto naturale, come se uno spirito guida mi stesse indicando la strada da seguire. Una LUCE calda ed eterea che sentivo dentro di me. E questo non ha nulla a che vedere con la religione, nonostante nutro profondo rispetto per chiunque abbia una FEDE in qualcosa, che sia una religione o un obiettivo di vita. Credo, piuttosto, che la SPIRITUALITA’ sia la percezione più elevata della vita stessa.

Nacque cosi’ “Amando” , il primo disco prodotto su Unda, ispirato da quello stato d’animo meraviglioso che mi porto’ a viaggiare in pochi secondi in angoli di Mondo apparentemente dissonanti. Il senso di “passione” mi riempiva l’anima, stavo vivendo una sensazione di GRATITUDINE incredibile. Mi sentivo in armonia con l’Universo. E li scatto’ qualcosa di maestoso dentro di me, come se fossi connesso a un senso di AMORE UNIVERSALE. Un’esperienza spirituale fantastica, che ha trovato forma nei suoni del disco e da cui é partito tutto..
I feedbacks degli addetti ai lavori (fra cui i più importanti dj’s del mondo, critici musicali e media) erano davvero incoraggianti.

L’idea di creare qualcosa che mettesse insieme tutto cio’ per cui avvertivo esigenze espressive, non solo musicalmente, era sempre piu’ forte. Quella voce che sentivo dentro era sempre più presente. Qualcuno la chiama coscienza, qualcuno istinto, altri ispirazione, sesto senso…io la chiamo LUCE GUIDA.

Da anni mettevo insieme “cose” a caso, all’apparenza scollegate, in una sorta di brainstorming perenne, guidato proprio da quella luce. Suoni, parole, stili, oggetti, profumi, libri, ricordi, stati d’animo, avvenimenti, abiti, sapori ecc.. Ma non solo… Continuavo ad aggiornare una “lista” di persone , fra amici e gente conosciuta in giro per il mondo, che mi avevano colpito per qualche ragione e che sapevo, prima o poi, avrebbero avuto a che fare con il mio progetto di vita.  Me li immaginavo seduti intorno a un grande tavolo ellittico, come quelli usati nelle riunioni importanti. E ognuno con il proprio credo e le proprie qualità. Persone talentuose e di successo, provenienti da settori apparentemente incongruenti ma con un comune denominatore : vogliamo ESSERE NOI STESSI. Lo definivo una sorta di “Dream Team” che eventualmente dall’Italia sarebbe partito per raggiungere tutto il mondo e SRADICARE LO STATUS-QUO.

Quella voglia di creare una “madre” che fosse la base creativa di tutto cio’ che mi colpiva in qualche maniera o di cui sentivo l’esigenza di creare era predominante. E stava accadendo…
E quindi iniziai a fare dei disegni, anzi…degli “scarabocchi” su post-it , di svariate cose, senza soffermarmi troppo sulla tecnica (non sono un gran disegnatore), lasciandomi guidare dall’istinto, per non perdere ne l’idea ne l’ispirazione.
Ero sommerso di “fogliettini” volanti di cui mi vergognavo fortemente ma che ,paradossalmente, custodivo come reliquie (e tuttora e’ cosi’) (guarda il video).
Ed alcuni di questi “scarabocchi” erano esattamente gli stessi che facevo quand’ero piccolo. Forme “strane” a cui non sapevo dare una spiegazione ma che mi “venivano” sempre con estrema naturalezza. Sai quando sei al telefono o sei in una noiosa riunione e fai quei rombi strani o qualsiasi altro tipo di improbabile disegno su un foglio in maniera casuale? Ecco, cosi’..
E da questi “scarabocchi” e’ nata la capsule collection “I Was Born Amando” che ha dato l’input al fashion brand. Quindi ho lanciato una startup che possiamo definire una “Style Factory” non-lineare che sviluppa ciò che noi chiamiamo BELLEZZA UNIVERSALE.

Lo stile (non la moda) é qualcosa che ho sempre ritenuto fondamentale e caratterizzante, in tutto. E’ qualcosa che senti dentro. Ognuno di noi ha il proprio stile. E’ lo stile che eleva qualcosa dal suo stato apatico, in una visione molto Illuministica. E non c’entra nulla con la moda (parola orribile per “definire uno stile”).
Quindi non ho fatto altro che seguire quella luce, con naturale strafottenza, tuffandomi nel rischio con due pizzichi di follia , e ho iniziato a cercare di capire come realizzare queste “forme” e renderle delle “cose da indossare” , per trasmettere ad altri le emozioni scaturite dalla nascita di quei mood, dandogli la possibilita’ di riviverli sulla propria pelle.
Questa ricerca e’ durata diversi anni. Anni in cui ho imparato molto da alcune persone e molto meno da altre…persone che chiameremo POETI , nulla togliendo ai veri poeti e con il dovuto rispetto.  Anni di grandi picchi e di grandi “ma chi me lo fa fare…sto impazzendo”. Ero comunque molto affascinato dal meccanismo del “sistema moda” a cui stavo approcciando e mi incuriosiva il suo impatto sulla bellezza. Ma ero molto stressato poichè era un sistema che non conoscevo affatto. Però sapevo bene cosa volevo e sapevo anche che non era facile trasformare quei bozzetti in realtà, specialmente quando la maggior parte di quei “poeti” del sistema moda non sono sulla tua stessa lunghezza d’Unda. Vogliono solo il profitto e sono SOLDATINI DELLO STATUS-QUO. E infatti molti hanno chiuso.

Comunque… siamo arrivati a realizzare svariati prototipi che hanno portato ad “I Was Born Amando” , una collezione unisex / uomo / donna limited edition unica e funky, ispirata dal suono armonico dell’Universo. E che cos’è questo suono? E’ AMORE .

Ogni pezzo della capsule (t-shirts, cappellini e felpe come quella che indosso nel video) ha un design unico, trattamenti speciali e dettagli prestigiosi. Ogni capo ha la propria storia, il proprio suono e il proprio profumo. E’ un pezzo d’arte modellato su di te. E’ progettato per durare a lungo, non per essere buttato via come qualche “poeta del fast fashion” vuole che tu faccia.

Possiamo ancora dimostrare a questo Pianeta il dovuto rispetto e rimodulare le nostre abitudini , sviluppando un mondo sostenibile, creando VALORE senza tempo.

Sono capi interamente MADE IN ITALY ,  fatti in Italia dalle sapienti mani di artigiani d’eccellenza (da quegli scarabocchi..), guidati dalla nostra visione, in una filiera tessile, ahimè,  devastata da se stessa, dalla sua arroganza, colma di approssimazione e incompetenza e accecata dal profitto. Un Sistema Italia che piange e si lamenta ma non fa niente per CAMBIARE e per EVOLVERE.

Come si può evolvere ? Supportando il nuovo , credendo nelle startup, nei giovani brand, in nuove idee, creando una filiera sostenibile e migliorando il sistema economico. Nonostante tutto ciò , l’industria della Moda italiana è la migliore del Mondo e resta pur sempre unica e inimitabile. Ma deve cambiare! E noi siamo qui per innescare quel cambiamento.

Amiamo il nostro Paese e crediamo molto nel Made in Italy ma è tempo di dire la nostra, come startup italiana, per assicurare allo stile un nuova era : la RIVOLUZIONE DELLA BELLEZZA UNIVERSALE.
Ogni dettaglio e’ un mondo a se. Ho preteso eccellenza e cura in ogni millimetro, dai tessuti al packaging. E il più delle volte con discussioni accese con i “poeti dello status-quo” . Alcuni saranno anche bravi nel loro mestiere… ma non hanno idea di cosa voglia dire AVERE UNA VISIONE.

Uno dei nostri obiettivi come Azienda e’ sicuramente portare la startup a essere un total-look brand , non solo in moda, per esprimere a 390 gradi i valori del concept. Esatto…a 390 gradi, perchè quei 30 in gradi in più sono ciò che noi chiamiamo il “fattore Undafined” (Ma di questo parleremo piu’ avanti..).

La voglia di trovare altri esseri umani con cui condividere la nostra visione, con cui costruire una tribu’, un movimento che sia capace di SRADICARE LO STATUS-QUO CON LA CREATIVITA’ e la PASSIONE è gigantesca. E sappiamo che esistete !

Ora….Se sei arrivato fin qui e stai provando le mie stesse emozioni… siamo gia’ connessi in qualche modo.
Se pensi di essere cio’ che penso tu sia gia’ , ABBRACCIA QUESTA VISIONE per decidere di cambiare anche la TUA VITA, partecipando a questo SOGNO che cambiera’  la vita di tante altre persone anche GRAZIE A TE.

Prima di chiudere però , vorrei farti una domanda : cosa stai realmente facendo per MIGLIORARE TE STESSO e  CAMBIARE LA TUA VITA ?

Grazie per avermi dedicato 10 minuti della tua vita e Benvenuta/o in UNDA”

Fabio Genito (CEO & Creative Director)